IL GIARDINO DELLA GIUSTIZIA DI COMUNITÀ

IL GIARDINO DELLA GIUSTIZIA DI COMUNITÀ
 
Ufficio di esecuzione penale esterna- Verona
Durata: 2019-2020
Progetto realizzato con il sostegno dell'Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Verona
 

La proposta progettuale prevede quali obiettivi generali lo sviluppo di competenze lavorative di soggetti condannati o imputati valutati come spendibili nel mondo del lavoro e la riqualificazione dello spazio a verde della sede dell’Uepe di Vicenza, al fine di renderlo fruibile alla città quale spazio di incontro, riflessione e diffusione di tematiche della legalità, solidarietà e giustizia riparativa.

Si prevede una durata progettuale di 6 mesi da concludersi entro il 31/12/2020.

Gli obiettivi specifici sono la prevenzione della recidiva dei soggetti coinvolti, lo sviluppo di percorsi formativi per gli stessi con l’acquisizione di competenze lavorative spendibili nel mondo del lavoro, l’integrazione del reddito, la predisposizione di uno spazio all’aperto per la promozione di percorsi di riflessione sul tema della legalità.

Le attività previste sono la segnalazione dei candidati da parte dei FSS e relativa selezione dei beneficiari; l’avvio dei percorsi formativi mediante la realizzazione di tirocini d’inserimento lavorativo presso il settore di gestione del verde della scrivente cooperativa sociale.

Si prevedono nr. 2 percorsi della durata di 4 mesi ciascuno con impiego per nr 38 ore settimanali.

La promozione degli stessi avverrà da parte di un ente accreditato ai servizi al lavoro secondo le norme regionali di settore, la realizzazione dei tirocini quale momento formativo di sviluppo di competenze professionali mediante il loro impiego nei vari cantieri di lavoro, affiancati dagli addetti della cooperativa, con avvio del progetto di riqualificazione dello spazio esterno dell’Uepe di Vicenza  e successivo mantenimento e cura dello stesso, per tutta la durata del progetto, cosi da giungere ad aprire “Il giardino della giustizia della comunità” quale spazio fruibile alla cittadinanza ed associazioni per iniziative sul tema della legalità.

Al termine dei percorsi laddove siano risultati positivi e purché cooperativa ne abbia la capacità si possono prevedere prosecuzioni a carico della cooperativa stessa.